Pages

domenica 23 settembre 2012

crema viso equilibra nutriente al karitè

ciao ragazze, mi scuso per l'assenza, ma sinceramente ho avuto pochi stimoli, ma sono tornata ed eccomi qua. Dopo la mia brutta esperienza con i parabeni ho deciso di fare dei video collegati al blog,e devo ringraziare la mia prima richiedente Nunzia. Non mi dilungo troppo, inizio subito. Allora in questo post vi parlerò della crema nutriente al burro di karitè della Equilibra.

Come si può vedere dalla confezione questa crema viso è nutriente intensiva e "antiaging". Già da questo mi sento di sconsigliarla alla mia amica Nunzia che mi ha gentilmente chiesto di analizzarla. Cara Nunzia questa crema non è assolutamente adatta alla pelle di una bella ragazza come te. Non hai ancora bisogno di anti-età, sei ancora nel fiore degli anni.  Questa crema si presenta in un packaging da 75 ml e durata 6 mesi.
ma inizio subito mostrandovi l'inci.


INCI: Aqua, Butyrospermum Parkii Butter, PEG-6 StearateCetyl AlcoholAluminum Starch Octeryl SuccinateGlycol StearatePEG-32 StearateGlycerin, Glyceryl Stearate, Hydrolyzed Grape fruit Skin, Citrus Auratium Dulcis (Orange) Fruit Juice, Parfum, Propylene Glycol, Dimethicone, Sodium PolyacrylatePhenoxyethanolMethylparabenPropylparaben, Imidazolidinyl Urea, BHT, Disodium EDTA. 


AQUA: questa dicitura non ha bisogno di essere spiegata. :)

Butyrospermum Parkii Butter: burro di karitè, 100% puro, di origine naturale e fa benissimo alla pelle.

PEG-6 Stearate: a questo ingrediente do la scritta arancione perchè in quanto derivato dal petrolio non si sa di preciso quanto ne contiene e se fa davvero male o no, però aiuta altre sostanze a penetrare nella pelle. Triclosan, bht, ecc.

Cetyl alcohol: l'alcol cetilico è assolutamente sicuro e aiuta ad asciugare rapidamente al passaggio sulla pelle. 

Aluminum Starch Octeryl Succinate: è un talco capace di assorbire il sebo in eccesso della pelle.

Glycol Stearate: è dichiarato sicuro per la salute nelle concentrazioni usate :?: questo segno per intenderci e che non so quanto di vero ci sia in questo, perchè non so quanto sia vero che un prodotto etilenico, di origine petrolifera per essere chiare, sia sicuro per la pelle.

PEG-32 Stearate: anche se derivato dal petrolio, come per il peg-6, non è inserito tra le sostanze assorbite dall'uomo, ne tra quelle tossiche.

Glycerin: la glicerina è una sostanza presente anche negli strati della nostra epidermide, quindi sicura al 100%.

Glyceryl Stearate: ingrediente sicuro sia per uso cosmetico che ingerito, sì perché questa sostanza viene usata anche nella gastronomia. 

Hydrolyzed Grape fruit Skin: 100% bio. è l'amido idrolizzato del succo d'uva.

Citrus Auratium Dulcis (Orange) Fruit Juice: 100% bio. succo di arancia.

 Parfum: anche questo arancione perchè esendo nel 95% dei casi di origine petrolifera, può in certi casi creare allergia anche gravi, in quanto nelle persone predisposte viene assorbito più velocemente in creme.

Propylene Glycol: miscela di alcoli, è sicura ed è accettata fino al 50% della soluzione totale.

Dimethicone: questa sostanza è assolutamente bocciata. il dimeticone è una sostanza comedogenica. è sicura per l'uso in quanto non è tossico, ma fa una barriera che non facendo respirare la pelle, fa venire i comedoni, che non sono altro che i brufoli e i punti neri.

Sodium Polyacrylate: sodio acrilato. Come altri acrilati, ha basse potenzialità di irritabilità e sensibilizzazione.

PHENOXYETHANOL: il fenossietanolo è irritante per la pelle e gli occhi e non sicuro a contatto con la bocca. é consentito solo l'1% in tutta la formulazione, ed è usato anche nei prodotti ecobio.
Methylparaben e Propylparaben: per queste sostanze ve ne posso dire davvero molte. Xenoestrogeniche, perturbatrici del sistema endocrino, e mi fermo qua. Vi chiederete che significa? I parabeni sono sostanze che appena venute a contatto con la pelle vengono assorbite e una volta dentro vi restano per decenni e potrebbero aiutare la formazione di tumori alla mammella


Imidazolidinyl Urea: questa sostanza rilascia in molti casi formaldeide una sostanza potenzialmente cancerogena, irritante sulla cute e che può dare delle reazioni di sensibilizzazione.

 BHT:Il Cosmetic Ingredient Review (CIR) ha stabilito dei limiti di dosaggio per questa sostanze ( 0,5 % max) a causa del suo dubbio profilo tossicologico e del potenziale potere irritante su cute e mucose a concentrazioni più elevate.

 Disodium EDTA: non è ne irritante ne sensibilizzante, ma la sua dispersione nella natura, specialmente nel mare è molto dannosa, in quanto non è biodegradabile.


Allora ragazze, questa era la spiegazione dell'inci ingrediente per ingrediente. ora vi dico la mia impressione:

innanzitutto come mi ha ricordato deborah l'altro giorno sotto il mio video: ogni persona è diversa e in quanto diverse, diverse saranno le reazioni che darà questa crema. Allora io questa crema nonostante mi dicano che la equilibra fa creme eco-bio, è una fesseria bella e grossa, in quanto ci sonosostanze non riconosciute come eco-bio. Lasciamo perdere questo?? Ok ve ne dico un'altra, come riferito da Nunzia questa crema con poche applicazioni le ha procurato molti comedoni, ora io non so che tipo di pelle abbia lei, Credo però dalla formulazione, al di là dei parabeni, formaldeide e chimica varia, se si vuole utilizzare è adatta per pelli secche. Vi dico questo perché, per esempio io che ho la pelle normale, questa crema non la userei perché andrei a rovinarmi la pelle, oltre che la salute. Per chi ha la pelle grassa non ci vuole credo la scienza per capire che non è adatta in quanto contiene oli vegetali. Quindi alla fine del articolo mi spiace dirvelo ma l'avrete capito già da un pò, ma questa crema è:

Al prossimo post e video :) un kiss. :*

2 commenti:

 

(c)2009 I Consigli di Mamy. Based in Wordpress by wpthemesfree Created by Templates for Blogger